Visual Marketing

5 Marzo 2021
5 Marzo 2021 Marco

Visual Marketing

L’immagine è tutto, punto.

Se state iniziando a esplorare le strategie di comunicazione che possano darvi maggior soddisfazione è meglio che abbiate subito chiaro che la comunicazione è visiva: foto, video, disegni, animazioni.

Tutto ciò cattura l’attenzione, meglio, molto meglio, di qualunque testo.
Ciò che è visuale è immediato, è veloce, va dritto al cervello e al cuore.

Guardatevi attorno nel vostro studio, nella stanza operativa, in segreteria, all’ingresso… Sono ambienti vuoti? Trascurati? E se avete un sito o una pagina web che stile e testi state usando?

Le belle foto parlano da sole, così come i video.

Vi traccerò alcune idee sul visual marketing, così che possiate ragionare quanto siete vicini o distanti da ciò che fanno il 90% di chi si occupa di comunicazione (il testo completo qui: https://taggbox.com/blog/visual-marketing-strategy/).

 

1) lascia che siano i tuoi utenti/pazienti a raccontare di te

La chiamano anche UGC (eh????): User Generated Content (ah…) Sono praticamente tutti quei contenuti, visual ovviamente, che vengono generati dai tuoi pazienti. Questo genera un’enorme iniezione di fiducia nel tuo “brand”, nella tua attività. Sono contenuti attrattivi, emozionanti che possono dare un boost determinante per la tua efficacia di comunicazione.

2) Sii responsive!

Sei col telefono in mano? Hai vinto! Essere responsive vuol dire che se stai pensando a comunicare con le persone col web, devi farlo anche in formato telefono-tablet etc… Un sito responsive è un sito che può essere navigato facilmente da mobile adattandosi a dimensioni di visualizzazioni ridotte.

3) Cerca di creare una comunità

Qui andiamo forse sul più difficile, ma in realtà basta un po’ di fantasia e i modi per trovare metodi di coinvolgimento tra i tuoi pazienti non è un’impresa ardua. Si possono pensare attività premio, contest etc. Non solo questo genera una comunità forte, ma sono anche una prova social di un’attività che è viva e vuole condividere. Tutto quello che ne scaturisce è un coinvolgimento totale di chi vi segue.

4) Lavora sui social!

Alla fine, ma non certo per importanza, sottolineiamo l’importanza dei canali social se pensi di fare un’attività di comunicazione “visual”. I tuoi canali social saranno l’ossatura principale intorno al quale verranno costruiti e vivranno le altre attività. Facebook, Instagram, Youtube e se devi comunicare anche con i colleghi sicuramente LinkedIn.

 

Quindi lavoriamo su immagini, video e animazioni. E soprattutto se non volete investire capitali enormi nel realizzare questi contenuti può essere utile affidarsi ai programmi disponibili online e taluni anche gratuiti.

Lavorare sui video/animazioni aiuta molto, perché sono un ottimo mezzo per sviluppare il tuo brand, lavorando di concerto con il logo, i colori, lo stile di comunicazione.

Vi elenco alcuni dei tool che potete trovare in rete e che funzionano molto bene:

Non vi resta che collegarvi e iniziare a tirare giù il vostro primo video!

Buon lavoro!

 

  • Share: