Attenzione ai contenuti (e al copyright!)

12 Marzo 2021
Posted in web
12 Marzo 2021 ethel

Attenzione ai contenuti (e al copyright!)

Quando si decide di realizzare il proprio sito spesso ci si rende conto che non è poi così facile creare i contenuti, “raccontare” la propria attività.

Per risolvere questo “blocco” si inizia a navigare in rete per prendere spunti da siti online di attività analoghe. Nel caso del sito di uno Studio Dentistico, la prima idea è quella di spiegare in modo chiaro e fruibile metodologie e interventi e così si trovano pagine di spiegazioni generiche come per esempio “Ortodonzia”, “Implantologia, “Endodonzia”… Quindi, potreste (tentazione sempre in agguato) copiare una descrizione che vi piace e incollarla nella pagina del vostro sito, anche perché “non si possono inventare cose nuove”, “quello sono” (si è portati a pensare) o magari “è scritta molto bene”.

Compiendo questa azione, avete appena inserito del testo duplicato, ossia un contenuto che è già presente in un altro sito, a un indirizzo (URL) diverso dal vostro, e che sarà indicato come fonte originale, essendo stato creato in una data antecedente, risultato: l’operazione penalizza il sito e la sua indicizzazione. Un vero autogol.

Come fare?

Migliorate quel testo, aggiungeteci la vostra personalità: se vi piace il taglio stilistico di un testo, potete prenderlo e poi, mantenendo il senso, sostituire alcune parole con dei sinonimi, magari aggiungere un esempio o arricchire la spiegazione, girare l’ordine di alcune frasi, cambiandone così la struttura. Si tratta di rielaborare e creare un testo proprio, magari non del tutto originale, ma sicuramente migliore e non penalizzante rispetto al copia e incolla.

Un’immagine vale cento parole.

Sappiamo, e ne ha parlato anche Marco nel precedente articolo, quanto siano importanti le immagini per accompagnare un testo e dare potenza a ciò che vogliamo comunicare.
La scelta delle immagini e come le ricerchiamo è un altro punto su cui fare attenzione.
Per chi non ha strumenti per crearsi immagini ad hoc o realizzare fotografie, la prima ricerca delle immagini spesso avviene su Google, ma è uno strumento facile ed insidioso allo stesso tempo: le immagini di Google Immagini non sono di tutti!
La maggior parte delle immagini che trovate con la generica ricerca su Google, o comunque le più belle, hanno il copyright per cui legalmente non siete autorizzati ad usarle, non potete inserirle nel vostro sito.

Per essere sicuri di poterle utilizzare dovete andare nella schermata di Google Immagini, cliccare su Strumenti -> Diritti di utilizzo -> Licenze Creative Commons.

Google Immagini

 

Dopo alcuni tentativi e verifiche potrete confermare che, fra le foto proposte da Google, quelle disponibili raramente sono di qualità o adatte a essere ridimensionate.

Per ovviare il problema, vi sono diverse possibilità, la prima consiste nel ricercare il vostro soggetto in siti dedicati di immagini free, ce ne sono diversi online, per esempio: Freepick, Pixabay e Unsplash, offrono immagini che possono essere adattate al vostro sito e sono gratuite.
Un’alternativa consiste nel decidere di acquistare un pacchetto di immagini in siti come Adobe Stock e Shutterstock, che propongono una vasta scelta di immagini professionali.

Come avevo già spiegato nell’articolo Metà del successo è opera tua! la qualità della foto è determinante, e così dopo avervi indicato come trovare qualche bella immagine gratis o a pagamento, voglio tornare a sottolineare quale sia l’immagine migliore, quella che, come si diceva una volta “buca lo schermo”: è l’immagine vostra, quella vera. Foto reali realizzate da un fotografo, che immediatamente creano nell’utente un’empatia e vi collocano non più sul monitor o sullo schermo dello smartphone, ma nella realtà.

Bene, adesso siete pronti a realizzare contenuti di qualità e soprattutto… vostri!

 

Hai bisogno del nostro aiuto? Contattaci!

    Nome e Cognome

    Telefono e/o cell se si vuole essere contattati telefonicamente

    Email

    Accetto la Privacy Policy. Leggi

    • Share: